Ricette salutari

4 Ricette gustose per ipertesi

Oggi vedremo 4 ricette gustose per ipertesi. Abbiamo già scritto un’articolo su come abbassare la pressione subito utilizzando dei rimedi naturali. Chi è iperteso, come me, sa quanto sia importante tenere a bada la pressione. Molte persone a cui è stata diagnosticata l’ipertensione vengono curate con l’uso di medicine chimiche. I cosiddetti beta-bloccanti che sono in grado di abbassare la pressione. Io stesso ho preso questi medicinali per molti anni. Se volete leggere la mia esperienza vi rimando a questo link.

Ipertensione, il concetto è quello di curarsi con il cibo

Ma la cosa importante da comprendere, se vogliamo guarire veramente, è un semplice concetto già espresso da Ippocrate in persona. Lui affermò: “Che il cibo sia la vostra medicina” In questo suo ragionamento è implicita la ricetta per guarire non solo dall’ipertensione ma da tutti i mali e le malattie. Sarebbe un po come dire: dimmi cosa mangi e ti dirò di quale disturbo puoi curarti! La natura ha messo tutto alla nostra portata per curare i diversi mali che ci affliggono. Sta a noi informarci e agire di conseguenza.

Consigli preliminari per gli ipertesi

Prima di condividere con voi alcune ricette gustose per ipertesi, vediamo un’attimo quelle che sono le linee generali che dovremmo seguire se vogliamo combattere davvero questo disturbo. Iniziamo subito col dire che prendere gli ipertensivi e mangiare di tutto e di più (tanto ci pensa la pastiglia) è la cosa più sbagliata che possiamo fare. Sarebbe come prendere il biancospino, un antipertensivo naturale estratto da una pianta e poi peggiorare la situazione mangiando qualsiasi cosa. Io stesso ho commesso quell’errore per molti anni. E’ vero che i beta-bloccanti ti terranno la pressione a bada, a prescindere dalla tua dieta. Ma come funzionano i farmaci antipertensivi?

I farmaci antipertensivi bloccano i sintomi

I farmaci antipertensivi come quasi tutti i farmaci non fanno altro che bloccare i sintomi, ma non curano la causa. Ad esempio tu puoi mangiare cibi salati, tanto ci pensa il farmaco, oppure puoi mangiare farinacei pieni di glutine tanto c’è l’azione del betabloccante. Ma gli effetti che il farmaco ti evita di avere, si possono ripercuotere su altri organi.

Ad esempio il tuo fegato sarà stracarico in primis per la sostanza chimica delle pastiglie. Poi dovrà filtrare anche le altre sostanze dannose come glutine e sale. In poche parole tenere a bada la pressione in questo modo, può costare caro al tuo fegato o ad altri organi.

Linee generali per curare l’ipertensione

E’ molto meglio se inizi una dieta bilanciata da subito, escludendo gli alimenti dannosi per la tua pressione. Se fai in questo modo, col tempo, e gradatamente, un po alla volta potrai smettere di prendere i farmaci e di rischiare i suoi effetti collaterali. Uno dei primi consigli che ti posso dare per curare davvero l’ipertensione è quello di escludere il sale e i farinacei con il glutine dalla tua dieta.

Già con questo accorgimento sarai sulla buona strada per la guarigione. Fai delle lunghe camminate, sopratutto dopo i pasti. Il movimento contribuisce ad abbassare i livelli pressori. Il glutine, anche se non sei celiaco è un veleno per il nostro organismo e contribuisce non poco ad aumentare la pressione negli ipertesi. Quando si consiglia di togliere sale e farinacei a molti casca giù il mondo.

Pensano che senza questi due elementi le loro diete devano essere insipide. Invece non è così, ecco perché abbiamo titolato questo articolo ricette gustose per ipertesi. Con un po di fantasia e l’uso di spezie varie anche noi ipertesi ci possiamo preparare dei piatti sfiziosi.

Ricette gustose per ipertesi

Ora vedremo alcune ricette gustose per gli amici ipertesi. Tutte le ricette sono a base di alimenti che non gravano sulla pressione sanguigna ma anzi, alcuni di loro aiutano ad abbassarne i valori.

  1. Rollatine di pollo alle verdure. Prendete del petto di pollo. Fatevi tagliare delle fette in base a quante porzioni volete cucinare. Acquistate una busta di minestra di verdure surgelata. Prendete un cucchiaio di queste verdure, tra cui troverete fagioli, carote, patate, broccoli e altre, e inseritelo all’interno di ogni fetta di pollo. Chiudete le fette con dei stuzzicadenti in modo che il ripieno rimanga all’interno. Adagiate le rollate in una teglia. Versate un goccio d’olio d’oliva. Completate riempendo gli spazi vuoti della teglia con dei fagioli borlotti precotti. Condite il tutto con dell’aglio in polvere, peperoncino o pepe secondo i vostri gusti. Tagliate delle scaglie di pecorino e versatele sopra le rollate. Portate in forno a fuoco medio per 30-45 minuti.
  2. Broccoli e sedano al forno. Tagliate le cime di mezzo broccolo, un sedano tagliato a fette sottili. Mettete tutto in una teglia con un filo d’olio. Completate la guarnizione con fagioli precotti. Aggiustate di pepe o peperoncino a seconda dei gusti. Versateci sopra il succo di mezzo limone. Completate il tutto con delle scaglie di pecorino. Portate in forno a fuoco medio-basso per 25-30 minuti.
  3. Patate all’ortolana. È un ottimo esempio di ricetta ottima per una dieta contro l’ipertensione. Queste patate contengono erbe aromatiche e alimenti come l’aglio, che offre un sapore particolare e piacevole, oltre alle proprietà salutari.
  4. Cavolfiore con vinaigrette. In generale, più condite sono le verdure, più sapore hanno, ma per riuscirci non serve aggiungere il sale. Questa saporita ricetta lo dimostra. Puoi preparare il cavolfiore o un altro ortaggio alla vinaigrette e vedrai che mangiare senza sale non è così male. Al contrario, è squisito!
Conclusione

Spero che questo articolo ti sia stato utile. Abbiamo visto che con un po d’immaginazione si possono preparare dei piatti deliziosi senza l’uso di sale e si può sopravvivere anche senza mangiare farinacei e glutine. Ma più importante ancora è che se vogliamo guarire davvero la nostra ipertensione, dobbiamo fare nostro il concetto di Ippocrate: “che il vostro cibo sia la vostra medicina”

Vellutata di cavolfiore light, al curry

  • 1 Kg di Cavolfiore
  • 4 cucchiaini di Curry
  • 6 Carote
  • 1 Cipolla dorata
  • 1 costa di Sedano
  • 1 spicchio di Aglio
  • 40 g di Semi di girasole
  • 1 l di Brodo vegetale
  • 1 rametto di Rosmarino fresco
  • 4 cucchiai di Olio extravergine di oliva (per appassire)
  • 4 cucchiai di Olio extravergine di oliva (per condire)

Sale

Vellutata di cavolfiore light, al curry. Preparazione

• Pelate le carote e tagliatele a rondelle fini. Mondate e lavate il cavolfiore, tagliatelo a cimette e poi a pezzi più piccoli.

• Sbucciate e tritate finemente la cipolla, il sedano e l’aglio; poi fateli appassire in un tegame con un fondo di olio e altrettanta acqua, a fuoco molto basso e per 4-5 minuti.

• Unite le carote e il cavolfiore preparati, fate insaporire per un paio di minuti a fiamma vivace, quindi versate il brodo bollente e delle foglie di rosmarino. Salate appena e fate bollire per circa 15 minuti con il coperchio e a fuoco basso; a metà cottura aggiungete il curry. Qualche minuto prima di spegnere il fuoco aggiungete i semi di girasole  e regolate di sale.

• Togliete dal fuoco e frullate con il mixer a immersione, fino a ottenere una vellutata liscia. Condite con un giro di olio e servite subito come volete, o come consigliata sopra.

Considerazioni finali

Preparate questa ottima vellutata di cavolfiore light, al curry, e raccontatemi poi come è andata. Mangerete un piatto semplice, sano, nutritivo e veloce. E punto importante per chi ha figli piccoli. Davanti ad un piatto così ricco, nessun bambino vorrebbe rifiutarlo! Se poi preparerete questa ricetta sfiziosa, commentate e diteci come vi è riuscita. Buon appetito!

 

 

 

Menu settimanale bimby

Quando parliamo dei nostri bambini, vorremmo far trovare loro gli alimenti più sani e gustosi. Abbiamo già scritto sui bambini inappetenti e fornito qualche suggerimento per aiutare le mamme a risolvere il problema. Oggi invece vi daremo degli utili spunti, semplici e veloci, per preparare un ricco menù per i vostri bambini. Prendete carta e penna e annotate.

Menu settimanale bimby

Oggi vi daremo dei suggerimenti per creare il vostro menù personalizzato per i vostri bimbi. Nella rubrica che oggi iniziamo, il nostro menu settimanale bimby, vuole essere una raccolta di piatti sani e sfiziosi. Prossimamente pubblicheremo altre gustose ricette da aggiungere al menu, per i vostri piccoli.

Oggi tortino di patate monoporzione con zucchine

Ecco la nostra ricetta di tortino di patate monoporzione: facilissimo da realizzare, economico e molto accattivante. Uno scrigno di friabile di pasta sfoglia con un ripieno gustoso e filante, il tutto arrotolato per dar vita a degli sfiziosi tortini con patate e zucchine. La farcitura è a piacere secondo i vostri gusti.

Immancabile è il formaggio a fette che dona corposità alla farcitura. La delizia filante, che cattura piacevolmente l’attenzione dei piccoli. I tortini con patate e zucchine sono un delizioso antipasto o un piatto completo per i vostri bambini. Sono un piatto impeccabile , e potete  servirli anche  durante un’antipasto per loro.  Una ricetta imperdibile, facile e veloce, provata da me per voi.

Tortino di patate monoporzione. Ingredienti

Ingredienti per 4 persone

  • 1 rotolo di pasta sfoglia formato rettangolare
  • 3 zucchine medie
  • 2 patate
  • olio evo
  • mezzo spicchio di aglio
  • sale pepe
  • fette di formaggio tipo galbanone
  • olio evo q.b.

Passiamo alla preparazione di questa semplice ricetta che sorprenderà piccoli e grandi. Vi invito a farla e a dirmi cosa ne pensate e soprattutto cosa pensano i vostri bambini . Sentitevi libere di commentare.

Tortino di patate monoporzione. Preparazione

1. Lavare e lessare le patate in abbondante acqua fredda. Calcolare circa 30 minuti dal bollore, le patate devono risultare ben cotte. Scolarle, sbucciarle e schiacciarle con una forchetta.

2. lavare le zucchine e tagliarle a julienne

3. In un tegame versare un filo di olio evo, far rosolare leggermente l’aglio tritato finemente e unire le zucchine. Cuocere per alcuni minuti a fuoco medio avendo cura di girare spesso, regolare di sale e pepe.

4. Unire alle patate schiacciate le zucchine saltate in padella, regolare di sale se necessita e mescolare il tutto.

5. Sul piano lavoro srotolare la pasta sfoglia su di un foglio di carta forno, farcirla uniformemente con zucchine e patate e distribuire le fette di formaggio.

6. Con l’aiuto della carta forno arrotolare la pasta sfoglia farcita, chiudere a caramella e far riposare in frigo per circa 15 minuti in freezer

7. Trascorso il tempo tagliare il rotolo di pasta sfoglia farcito per ottenere le girelle o tortini . Sistemare i tortini con patate e zucchine in stampi in silicone per muffin , oppure adagiarli su di una teglia rivestita con carta forno

8.Cuocere in forno già caldo a 170°C per circa 20 minuti (dipende dal forno) devono risultare ben dorati

9. Gustare i tortini con patate e zucchine calde. Buone anche il secondo giorno, si possono riscaldare in forno o gustare freddi.

Ricette per bambini inappetenti

Capita a 8 genitori su 10 di avere a che fare con i figli piccoli che si rifiutano di mangiare. Alcuni bambini sono proprio inappetenti e non collaborano all’ora di pranzo, a prescindere dalle prelibatezze che li mettiate davanti. Altri  bimbi invece, all’ora di alimentarsi, non ne vogliono sapere di mangiare frutta o verdura.

I genitori che comprendono la necessità di impartire una sana educazione alimentare ai loro figli, davanti a queste situazioni si trovano disarmati. Le domande a questo punto sorgono spontanee. Che cosa posso fare?, Esistono delle ricette per bambini inappetenti?

L’opinione dei pediatri

La maggioranza dei pediatri coincidono nel affermare che se il rifiuto al cibo si presenta in tenerissima età, e cioè entro i primi due anni di vita, è del tutto normale.  Il piccolo inizia a percepire sé stesso e a costruire la sua identità. Il rifiuto del cibo, sempre stando ai pediatri, fa parte della costruzione della sua identità. Infatti loro consigliano di lasciarli fare. Ma il lasciarli fare diciamo noi genitori, deve avere un limite.

Bambini tra i 6 e i 7 anni

Se i bimbi hanno già tra i sei e i sette anni, la cosa cambia e acquisisce altri risvolti più preoccupanti. Molti genitori risolvono il problema del loro rifiuto a mangiare con la pizza, l’hamburger o la classica cotoletta con le patatine fritte. Per poi lamentarsi, magari, dell’obesità infantile. Non bisogna mai farsi tiranneggiare dai propri figli in materia di alimenti. Trasmettere una cultura alimentare salutare ai piccoli, può essere la miglior eredità che possiamo mai lasciare loro!

Ricette per bambini inappetenti

I bambini inappetenti, sono di 2 tipologie. Quelli che rifiutano ogni tipo di cibo, oppure quelli che non vogliono frutta e verdura. Il miglior consiglio che vi possiamo dare in entrambi i casi, è quello di cercare di convincere il bimbo di mangiare gli alimenti corretti ma senza insistere troppo.

Più insistete e più crescerà il loro rifiuto. Da scartare tutti i tipi di ricatti a castighi vari. “Se non mangi questo, non vai a giocare” non funziona. Senza perdere la calma è meglio dire: bene, quando ti verrà fame mangerai, e ritirare il piatto dal tavolo. Vedrete che sarà lui o lei stessa poi a chiedervi da mangiare.

Ricette per bambini inappetenti. La psicologia

Per essere degne di essere chiamate ricette per bambini inappetenti, il primo ingrediente deve essere la psicologia! Vi diamo qualche spunto. Supponiamo che i vostri piccoli rifiutano frutta e verdura. La soluzione come abbiamo accennato non sta nel rimpinzarli di hamburger e patatine, e piangere più tardi per la loro obesità.

Vi lanciamo qualche idea: preparate delle melanzane impanate al fornopatate in tutte le salse, spiedini di verdurepannocchie bollite o arrostite, insalate miste con pomodori e carote e non semplicemente verdi. Fate in modo che i piatti vegetali siano belli colorati e non soltanto verdi. Ai bimbi piacciono i colori! Tenete poi a mente questi quattro punti:

Bambini inappetenti. Stuzzicate la loro fantasia
  1. Non riempire mai il piatto di cibo. Per un bambino inappetente bastano 2 cucchiai di minestra per saziarsi. Cerchiamo di favorire cibi poco elaborati, variegati e in quantità ridotte. Si fa sempre in tempo ad aggiungere
  2. Cercare di portare in tavola piatti appetitosi e gradevoli alla vista. In fondo anche l’occhio vuole la sua parte
  3. Facciamo cucinare i bambini insieme a noi genitori in modo da favorire la curiosità e il senso di competenza dei più piccoli
  4. Se possiamo curiamo un orto con i bambini in modo da far capire loro la filiera degli alimenti
Ricette per bambini inappetenti, la disciplina

Senza sbordare nella tirannia, fate capire ai bimbi che c’è un’orario preciso per mangiare. Sarà solo per il loro bene. Lasciarli mangiare in modo sregolato, non farà altro che accrescere la loro ribellione e il loro rapporto problematico con il cibo. Inoltre il bambino inappetente deve rispettare gli orari dei 5 pasti quotidiani (colazione, spuntino, pranzo, merenda e cena)

Se mangia fuori pasto, non riesce mai a percepire bene il senso di fame. Sopratutto ci va molta, ma molta pazienza e perseveranza. Vedrete che quando saranno adulti, ve ne saranno grati per averli educati ad una alimentazione sana ed equilibrata.

Ricette salutari per bambini, Torta alle banane

Come ben sanno le mamme, a volte è difficile convincere il proprio bambino a mangiare frutta e verdura. Infatti ci sono dei bimbi che all’ora di alimentarsi, non ne vogliono sapere di mangiare frutta o verdura. In quei casi al genitore serviranno nervi d’acciaio, e una pazienza infinita. I pediatri per lo più, sono d’accordo nel affermare che obbligare i propri piccoli a mangiare alimenti che a loro non piacciono può essere controproducente.

Ma noi sappiamo quanto sia importante per i bimbi seguire un regime alimentare sano ed equilibrato. Allora come fare in questi casi? Qui ci vengono in aiuto, le ricette salutari per bambini. Sono quelle ricette che ci insegnano a camuffare dei frutti o delle verdure che in un altro modo si rifiuterebbero a mangiare. Ad esempio possiamo preparare una bella torta alle banane, sana e nutritiva!

Proprietà benefiche delle banane

Vediamo brevemente le proprietà benefiche delle banane, e quanto possa essere salutare mangiare una banana a colazione. Tutti sappiamo come faccia bene mangiare una banana a colazione e vorremmo, che i più piccoli beneficiassero anche delle proprietà della banana o di altri frutti. Eccovi alcune delle proprietà benefiche più note della banana:

  1. costituiscono una fonte eccellente di energia e posseggono un alto contenuto di vitamine e di sali minerali utili in caso di spossatezza, anche per questo sono amate dagli atleti;
  2. sono ricche di aminoacidi, magnesio e calcio, toccasana contro lo stress;
  3. sono ottime per mente e umore: secondo uno studio pubblicato sul Journal of Neuroscience Letters, la vitamina B che contengono aiuta a calmare il sistema nervoso, il triptofano, una sostanza che il nostro corpo converte in serotonina, aiuta l’umore e il potassio potenzia l’intelligenza;
  4. regolano la pressione sanguigna, proteggendo il sistema cardiovascolare dall’ipertensione;
  5. hanno proprietà nutrienti, ri-mineralizzanti e stimolanti per la pelle;
  6. riducono il livello di infiammazione e di acidità presente nello stomaco, riducendo il rischio di ulcere gastriche;
  7. aumentano il senso di sazietà grazie al loro contenuto di fibre vegetali;
  8. grazie al loro contenuto di vitamina A, sono un alimento utile a proteggere la normale capacità visiva e migliorare la visione notturna;
  9. contengono calcio e aiutano a mantenere le ossa forti. Secondo uno studio pubblicato sul Journal of Physiology and Biochemistry, le banane contengono sostanze che supportano la digestione e migliorano la capacità dell’organismo di assorbire il calcio;
  10. contengono a sorpresa anche vitamina C (15% dell’apporto giornaliero consigliato), aiutando a prevenire le infiammazioni e a combattere i radicali liberi.

Detto questo, ora vedremo subito come possiamo aiutarvi a far mangiare ai vostri piccoli, questo prezioso frutto, fonte inesauribile di vitamine e minerali. Vediamo ora come preparare una deliziosa torta alle banane. Un piatto pieno di salute che potete dare ai bimbi, sia a colazione che a merenda oppure come dessert dopo i pasti principali. Prendete carta e penna e seguite le semplici indicazioni.

Ricette salutari per bambini, Torta alle banane

Ingredienti:

– 150 gr di zucchero di canna

– 250 gr di farina integrale

– 3 uova

– 1/2 bustina di lievito per dolci

– un pizzico di cannella

– cucchiaino di vaniglia Bourbon in polvere

– 2 banane abbastanza grandi belle mature

– 1 bicchiere di panna liquida da cucina

– 1/2 bicchiere di latte

Procedimento:

Sbattete uova e zucchero fino a rendere il composto spumoso. Unire alla farina la cannella, la vaniglia e il lievito e mescolare per bene. Tagliate le banane in fettine molto sottili. Aggiungere tutti gli ingredienti, comprese le banane tagliate a fettine, e continuate a montare per bene la crema.

Quando l’impasto avrà raggiunto una consistenza bella cremosa, Infornate a 180 gradi in una tortiera media o in uno stampo da ciambella o da plumcake. Dopo aver fatto raffreddare il dolce, guarnire a piacere con zucchero a velo. Tutto qui. Rapido semplice e salutare! Provate a dare una porzione di questa torta ai vostri bimbi e ditemi poi, se non ve ne chiedono ancora!

Insalata di frutta e yogurt

Oggi andremo a preparare una deliziosa insalata di frutta e yogurt. Come sapete lo yogurt è un concentrato di benefici per il nostro organismo. Combinato in mix con la frutta, la nostra insalata di frutta e yogurt, diventerà una bomba di salute! Ora però prima della ricetta, andiamo a ripassare quelle che sono le ottime qualità alimentari dello yogurt!

Yogurt magro bianco valori nutrizionali

Prendiamo in esame le proprietà benefiche dello yogurt magro bianco. Iniziamo col dire che lo yogurt, regola l’intestino ed aiuta a mantenere la linea. Per queste sue proprietà, è indicato anche, a chi soffre di stitichezza. Contribuisce a difendere l’organismo dagli agenti patogeni che provocano raffreddore e influenza. Grazie alla batteriocine, contenuta al suo interno, questo alimento è un vero toccasana contro l’influenza dei mesi invernali.

Ristabilisce l’equilibrio del sistema immunologico. De lo mangi al mattino presto, appena alzato, e lo consumi lontano dai pasti è più efficace per la flora intestinale perché i microrganismi di cui è ricco, riescono a superare con maggiore facilità l’aggressione da parte dei succhi gastrici e arrivare nell’intestino.

E’ ricco di  microrganismi che assicurano un migliore equilibrio (e quindi funzionamento) della flora intestinale. Svolgono un’azione detossinante, facilitano il processo digestivo e aiutano a combattere il gonfiore del addome. Bene. Ora che sappiamo che il nostro yogurt, è un concentrato biologico di salute, prendi carta e penna, e vediamo come preparare una deliziosa insalata di frutta e yogurt.

Insalata di frutta e yogurt, ingredienti:
  •  1 vaso di yogurt magro, 500g- fragole- frutti di bosco- ciliegie- uva bianca o rossa
  • – 1 prugna
  • – 1 pesca
  • – 1 albicocca- 1 mela- 1 banana- miele o stevia
Preparazione:

Preparate e lavate la frutta sotto l’acqua corrente. Preferite sempre frutta fresca di stagione. In estate puntate su fragole, frutti di bosco, pesche, albicocche, prugne e ciliegie. D’inverno, invece, potete includere mele, banane e uva.

Dopo aver lavato la frutta, pulitela accuratamente: togliete la parte verde delle fragole, sbucciate albicocche, prugne e pesche e tagliatele a tocchetti non troppo piccoli, eliminando il nocciolo. Sbucciate la banana e la mela, tagliate la prima a rondelle e la seconda a dadini. Lavate l’uva e staccate ogni acino. Ovviamente, se vi piace, potete anche mantenere la buccia della frutta.

Mescolate la frutta con lo yogurt

Mettete tutta la frutta in una ciotola e versateci sopra lo yogurt bianco: nella versione light consigliamo di mettere quello magro, se invece volete una insalata più gustosa, provate lo yogurt greco. Ha un sapore un po acidulo ma mescolato con la frutta dolce, diventa squisito!

Infine, per dare un tocco di gusto in più, aggiungete uno o due cucchiaini di miele dolce di acacia. Altrimenti, potete dolcificare lo yogurt in modo naturale, con la stevia. Se non avete in casa ne una ne l’altra, potete utilizzare mezzo cucchiaio di zucchero di canna non raffinato.

Per rendere ancora più appetitosa questa insalata aggiungete del muesli, del pistacchio o delle mandorle in scaglie. Vi posso assicurare che mangerete un piatto delizioso ma non solo. Vi farete un mix concentrato di vitamine e fermenti lattici vivi che vi doneranno una piena salute!

Fermenti lattici vivi per yogurt

Se per caso avete piacere di prepararvi lo yogurt a casa da soli, vi diamo qualche indicazione. E’ più semplice di quello che molti pensano. Avrete bisogno soltanto di due ingredienti. Latte, e fermenti lattici vivi per yogurt. Io stessa in passato producevo il mio yogurt. Dovete procurarvi dei lactobacillus bulgaricus. Non sono altro che i fermenti lattici vivi da cui si ricava lo yogurt.

dove acquistare i fermenti lattici vivi

fermenti lattici vivi dove comprarli

Preparazione dello yogurt in casa

Ai tempi, quando me lo facevo io a casa, i fermenti erano difficili da trovare, e si trovavano solo freschi. Ora è passato qualche anno, e le cose sono cambiate. Gli trovate liofilizzati, in capsule e in tanti altri formati. Il mio consiglio è di procurarveli liofilizzati perché mantengono inalterate tutte le loro proprietà batteriche.

La sera, prima di andare a dormire, intiepidite un litro di latte. Deve essere appena tiepido. Troppo caldo può uccidere i fermenti lattici. Prendere una porzione dei fermenti lattici liofilizzati, regolate le proporzioni in base alle istruzioni sulla confezione del prodotto. Prelevateli con un cucchiaio non di metallo. Basta uno di plastica.

Inseriteli all’interno del latte tiepido. Versate il tutto in un barattolo di vetro, e coprite con uno straccio da cucina, in modo che conservi il tepore il più a lungo possibile. Al mattino successivo, colate e avete pronto il vostro delizioso yogurt! Se non sapete dove procurarvi i fermenti lattici vivi potete acquistarli visitando questo link.

 

Insalate sfiziose con frutta e verdura

Le insalate miste con frutta e verdura, sono dei piatti sfiziosi e pieni di vitamine e sali minerali. In altri articoli abbiamo già scritto su come preparare delle ricche insalate invernali. Le insalate sfiziose con frutta e verdura, sono dei piatti molto semplici da preparare. Inoltre è un modo simpatico e veloce di assimilare un mix vitaminico e di altri nutrienti, molto importanti per la salute del nostro organismo.

Oggi vi daremo la ricetta per la preparazione di una appetitosa insalata a base di patate, broccoli e arance fresche di stagione! Prendete carta e penna e segnatevi le istruzioni. Cosi anche voi, riuscirete a preparare questa ricca insalata, in modo facile e veloce.

Insalata di patate, broccoli e arance, ingredienti
  1. 800 g Patate viola
  2. 430 g Cavolfiore bianco
  3. 300 g Broccolo romano
  4. 200 g Broccolo
  5. 3 Arance
  6. 1 Scalogno
  7. 1 Ciuffo di finocchietto selvatico
  8. Olio extravergine d’oliva Sale Pepe Zucchero Aceto
Insalate sfiziose con frutta, patate, cavolo, arance preparazione:

Pelate le patate e ricavate delle palline con uno scavino (ø 2,5 cm) oppure tagliatele in cubetti delle stesse dimensioni. Lessatele in acqua con un cucchiaio di aceto e un pizzico di sale per circa 15 minuti circa. Non eccedete troppo. Dobbiamo fare in modo che le patate siano cotte ma non si disfino.

Tagliate i broccoli e il cavolfiore a cime della stessa dimensione. Lessateli in acqua salata: per 8 minuti. Il broccolo romano e il cavolfiore, per 3’ il broccolo. Scolateli e fateli raffreddare su un vassoio.

Preparazione della salsa

Preparate la salsa: spremete 2 arance e versatene il succo in una casseruola con lo scalogno tritato non troppo sottilmente e il finocchietto selvatico. Pepate, salate e aggiungete un pizzico di zucchero. Nota: se possibile preferite dei zuccheri di canna meno raffinati, sono i meno nocivi.

Cottura della salsa

Cuocete la salsa sul fuoco a fiamma dolce per circa 15 minuti o fino a che non si sarà ridotta della metà. Poi filtratela e frullatela con 3 cucchiai di olio e, se serve, un pizzico di sale. Pelate a vivo l’ultima arancia e tagliatela a tocchetti. Unitela alle verdure ormai fredde nel piatto da portata, condite con la salsa di arancia e scalogno e servite.

Non mi resta che augurarvi buon appetito!

Avete finito! Ora non vi resta che mettere in pratica questa sfiziosa ricetta. E se avete 5 minuti di tempo, commentate e diteci la vostra. Potete anche suggerirvi dei vostri piatti.

Dieta 1500 calorie, un esempio di dieta dimagrante

Oggi ti illustreremo la dieta 1500 calorie, un esempio di dieta dimagrante efficace! Non ti senti più in forma? Devi perdere peso? Vorresti tornare quella/o di una volta per sentirti meglio? Perché la dieta a 1500 calorie è efficace? Perdere peso in modo sano ed equilibrato può fare la differenza.

Il nostro fabbisogno giornaliero.

Il fabbisogno giornaliero del nostro organismo, è 2500 calorie. Come risultato. Una dieta dimagrante che ne prevede 1500 calorie al giorno, può solo essere efficace. Infatti con un apporto di 1500 calorie ogni giorno, perderai peso in modo equilibrato e senza effetti collaterali. Con questa dieta, dovresti perdere 1-2 chili ogni mese.

Dieta 1500 calorie. Perché funziona.

Anche se perdere 2 chili mensilmente ti può sembrare un po lento, non è poi così. La dieta 1500 calorie infatti ti farà perdere peso in modo apparentemente lento, ma costante ed equilibrato. Quando dopo 6 mesi avrai perso tra gli 8 e i 12 chili. Come risultato, ti sentirai in forma e cosa importante, non li riprenderai più.

Fenomeno questo che invece si verifica soprattutto con le diete molto rapide e severe. Chi va piano, va lontano, dicevano i nostri nonni. Ora se sei pronto o pronta, prendi carta e penna e segnati gli ingredienti ideali per seguire questa dieta!

Ecco gli ingredienti della dieta 1500 calorie

Colazione:
una tazza di caffè o tè;
1 cucchiaino di zucchero;
200 ml di latte parzialmente scremato o 150 g di yogurt magro, anche alla frutta;
30 g di biscotti integrali o fette biscottate integrali

Verdure:
a volontà, scegliendo soprattutto tra quelle ricche di calcio (cavoli, biete, carciofi, spinaci)

Frutta di stagione:
ogni giorno 400 g di frutta fresca durante i pasti oppure come spuntino

Spuntino:
125 g di yogurt magro anche alla frutta

Condimenti:
4 cucchiaini da tè di olio extravergine di oliva oppure girasole, soia

Bevande:
almeno un litro e mezzo di acqua minerale naturale ricca di calcio (170-450 ml per litri) al giorno

Extra:
1 volta ogni 2 settimane una pizza margherita o ortolana in sostituzione di un pasto (primo+secondo).

Calendario della dieta

LUNEDI’
Pranzo: 70 g di pane integrale; 120 g di petto di pollo al limone; cavoli saltati i padella
Cena: 70 g di pasta integrale al pomodoro fresco e basilico; 60 g di parmigiano; insalata mista

MARTEDI’
Pranzo: 70 g di pane di segale; 60 g di bresaola con rucola; zucchine trifolate
Cena: 70 g di riso integrale con 150 g di lenticchie in scatola (60 g secche); melanzane grigliate

MERCOLEDI’
Pranzo: 70 g di pane ai 5 cereali; 150 g di sgombro con pomodorini; spinaci in padella
Cena: 70 g di farro con broccoli; 2 uova al tegamino; broccoli lessati

GIOVEDI’
Pranzo: 70 g di pane di soia; 120 g di carpaccio di manzo; carciofi in umido
Cena: 70 g di polenta; 150 g di ceci in scatola al pomodoro e cipolla (60 g secchi); lattuga e rucola in insalata

VENERDI’
Pranzo:70 g di pane di farro; 60 g di prosciutto cotto; finocchi in insalata
Cena: 210 g di patate al forno; 150 g di orata al cartoccio; fagiolini e carote lessati

SABATO
Pranzo: 70 g di pane integrale; 100 g di mozzarella; pomodori in insalata
Cena: 70 g di orzo con 150 g di piselli in scatola (o surgelati) o 60 g secchi; biete con olio e limone

DOMENICA
Pranzo: 70 g di pane di soia; 150 g di branzino agli aromi; spinaci al pomodoro e origano
Cena: 70 g di riso integrale con zucca e rosmarino; 60 g di pecorino; verdure grigliate

Altro menù da circa 1500 calorie giornaliere

Colazione
Frullato ai semi di chia preparato con 2 cucchiai di semi di chia, 1/2 tazza di mirtilli, 1 banana media, 1 tazza di latte di mandorla.

Spuntino
una manciata di noci pecan, circa 9.

Pranzo
1/2 avocado
8 crackers light
salsa calda a piacere

Merenda
1 mela media
1 cucchiaio di burro di arachidi

Cena
Insalata con fagioli neri preparata con 1/2 tazza di fagioli neri, 1 tazza di salsa marinara, 1 tazza di spinaci cotti, 2 tazze di insalata, 2 cucchiai di vinaigrette.

Menù a 1500 calorie pensato per gli sportivi 

Colazione
1 tazza di fiocchi di frumento
1 tazza e 1/2 di latte scremato
1/2 tazza di fragole

Spuntino
Uova strapazzate con 4 albumi e 1 uovo intero
1/2 pompelmo grande

Pranzo
1/2 tazza di riso integrale
110 gr di petto di pollo alla griglia
180 gr di fagiolini

Merenda
150 gr di salmone
1 tazza di broccoli
150 gr di patate

Cena
110 gr di petto di pollo
condimento light
2 tazze di insalata verde

La dieta che vi abbiamo proposto oggi, vuole essere solo un’esempio di dieta dimagrante per sana e naturale. Per scoprire altre diete sane ed equilibrate non dovete fare altro che visitare la nostra categoria, Tipi di diete. Come sempre, vi invito a lasciare il vostro commento e la vostra opinione.

 

 

Zuppa di mandorle e agrumi

Cari amici nell’ambito delle nostre ricette detox, oggi vi proponiamo una sfiziosa zuppa di mandorle e agrumi. In più daremo un tocco di distinzione al nostro piatto, aggiungendo l’ananas.  Le mandorle hanno innumerevoli qualità benefiche per il nostro organismo. Vediamole brevemente.

Proprietà benefiche delle mandorle

Tra le varietà di frutta secca, le mandorle hanno il concentrato più ricco di vitamine e minerali benefici per il corpo. Basterebbe dire che contengono il 89% di magnesio. Ma non solo. Infatti sono ricche anche delle vitamine del gruppo B. I nutrienti principali al loro interno sono: vitamine B1, B2, B3, B5, B6.

Inoltre contengono le vitamine A, E, e altri minerali come potassio, rame, zinco, zolfo, fosforo, ferro e manganese.  Regolano il sistema cardiovascolare, combattono il colesterolo, e aiutano a diminuire i valori pressori. Se poi le inseriamo in una ricetta di zuppa di mandorle e agrumi, allora diventano un piatto irresistibile. Ora andiamo a vedere gli ingredienti che ci serviranno.

Zuppa di mandorle e agrumi. Ingredienti:

  • 100 g Mandorle pelate
  • 40 g Olio extravergine di oliva
  • 10 g Pane integrale
  • 8 g Aceto di Jerez
  • 2 g Sale

Ingredienti per la salsa:

  • 45 g Scorza di arancia
  • 20 g Succo di mela
  • 15 g Scorza di limone
  • 1 g Sale

Preparazione:

Sbucciate l’ananas tagliandolo in due grosse fette di circa 2-3 centimetri l’una. Fatele marinare per una notte con il succo d’arancia. Aggiungete due stelle d’anice alla miscela. Il giorno successivo, trasferite l’ananas con la sua marinata in una casseruola, portate il tutto ad ebollizione. Appena inizia a bollire, spegnete il fuoco, coprite con un coperchio e lasciatelo intiepidire.

Ora frullate le mandorle spezzettate, con l’olio, l’aceto di Jerez, il pane, il sale, 50 g di acqua e 50 g di liquido di cottura dell’ananas. Ora prepareremo la salsa di scorza di agrumi. Sbollentate le scorze degli agrumi per 4-5 volte sostituendo l’acque una volta bollita. Frullate il in 100 grammi d’acqua, il succo di mela, aggiungendo anche il sale.

Et voilà, la nostra deliziosa zuppa di mandorle e agrumi è pronta. Ora versatela nei piatti, tagliate le fette di ananas in triangolini, distribuiteli nei piatti e servite completando con la salsa di scorze di agrumi e il liquido di cottura dell’ananas. Commentate poi e diteci come vi è riuscita questa ricca zuppa detox!

Insalata depurativa. Arance olive e finocchio

Perché può essere utile, e che benefici apporta al nostro organismo una insalata depurativa? Come sappiamo è bene stare attenti a cosa mangiamo per restare in salute. Molti associano erratamente, una dieta alimentare salutare al fare sacrifici indicibili. Invece non deve per forza essere così.

Oggi vedremo come preparare una bella insalata di arance e finocchio con olive nere. E vedrete che il termine depurativo, non deve spaventare. Godremo di tutti i benefici di questa bella insalata depurativa, ma godremo anche del suo gusto squisito!

Infatti la nostra insalata di arance è la ricetta salutare perfetta per depurare il nostro organismo dalle tossine. Un piatto fresco di stagione, che ci viene in aiuto, sopratutto nel periodo festivo e ci aiuta ad eliminare quelle tossine accumulate nel cenone natalizio. Prendete carta e penna e segnatevi gli ingredienti.

Ingredienti per la nostra insalata depurativa

– 3 arance

– 1 finocchio

– 100 gr di olive nere

– olio d’oliva

– sale

– 1 cipolla rossa

L‘insalata di arance è una classica ricetta regionale della Sicilia: leggera e saporita, grazie alle arance e ai finocchi è anche un’insalata veloce depurativa e leggera. Le arance si uniscono alla freschezza dei finocchi e una cascata di olive nere rende quest insalata piatto ancora più gustoso.

L’insalata di arance è un piatto leggerissimo, perfetto per accompagnare un secondo di pesce o per una pausa pranzo, anche come piatto unico leggera ma gustosa!

Preparazione insalata di arance, olive e finocchio

Prendete le arance e tagliatele a vivo: per prima cosa tagliate le due estremità dell’arancia e poi con il coltello tagliate via la pelle in modo che venga tolta la buccia e la parte bianca.

A questo punto potrete decidere come tagliare l’arancia: potete infatti tagliare delle fettine oppure potete tagliare i singoli spicchi a vivo. Io preferisco a spicchi, e voi? Mettete l’arancia in una ciotola e tenete da parte il succo di arancia che avete ottenuto.

Tagliate la cipolla rossa a fettine sottili e mettetela in ammollo in acqua fredda per renderla più digeribile. Intanto tagliate a fettine sottili anche il finocchio: tenete da parte le foglioline del gambo del finocchio.

Aggiungete quindi i finocchi e le foglioline di finocchio alle arance, versatevi le olive nere e la cipolla rossa ben sgocciolata. A parte create la vinagrette per condire l’insalata: emulsionate il succo d’arancia con dell’olio di oliva, un pizzico di sale e una macinata abbondante di pepe.

Condite l’insalata di arance con la vinagrette che avrete ottenuto e servite: potete decidere di rendere questa insalata ancora più saporita aggiungendo qualche filetto di acciughe sott’olio. E non ci resta che augurarvi buon appetito. Potete provare anche la combinazione delle arance con l’avocado leggendovi questo articolo.