dolori cervicali e mal di testa

Dolori cervicali e mal di testa rimedi naturali

Dolori cervicali e mal di testa, sono dei sintomi inequivocabili di quel disturbo che più comunemente chiamiamo cervicale. La cervicalgia è un disturbo muscolo-scheletrici tra più comuni: si pensa che ogni giorno almeno 7 persone su 10 soffrono, con o meno intensità, di dolori del tratto cervicale. La cervicale colpisce sopratutto gli over 45, ma può presentarsi anche tra i più giovani. Durante l’età giovanile, infatti, la cervicale non è poi così rara, ma in genere si presenta come conseguenza di contratture di muscoli cervicali.

Ha origine dal collo (muscolo rigido, contratto e/o dolente alla palpazione), spesso così forte a tal punto da rendere difficili anche i più piccoli movimenti del capo, fino alla difficoltà nella rotazione o nell’inclinazione del capo; questo dolore si può protrarre nelle spalle, e anche nelle braccia. La cervicale presenta sintomi non solo molto diversi, ma alcuni non sembrano apparentemente rapportabili alla cervicale.

C’è chi soffre di emicrania, chi ha dolori cervicali e mal di testa, chi ha mal di schiena, chi sente fastidi agli arti, giramenti di testa, e nei casi più acuti si possono verificare casi di nausee e vomito. In numerose occasioni i dolori sono così intensi che il soggetto può piombare in una vera e propria depressione.

Dolori cervicali e mal di testa, sintomi e cause

Questo disturbo può veramente derivare da diversi fattori, che non si escludono a vicenda. Alcune persone sono predisposte alla cervicale a causa di difetti occlusali delle arcate dentali oppure del campo visivo, come per esempio lo strabismo, mentre altre cause possono essere:

  • contratture muscolari
  • scarsa attività fisica e sedentarietà
  • colpi di freddo
  • errate posizioni durante il sonno
  • ansia, stress e tensioni emotive

Spesso, il dolore da cervicale può dipendere da lesioni ai muscoli e alle articolazioni del collo. Inoltre, non possiamo certo dire che le nostre posture siano sempre giuste. Anche adottare una posizione scomoda per molto tempo, come ad esempio stare chini su un volante durante la guida, o rimanere curvi in avanti per visualizzare il monitor del computer, o tenere il telefono nell’incavo del collo possono contribuire a causare dolore da cervicale. Anche durante il sonno è importante adottare posizioni comode e adatte per il nostro benessere, evitando cuscini troppo alti, troppo rigidi ecc.

Cervicale: i rimedi naturali

La cervicale può essere causata, come abbiamo visto, anche da fattori psicologici. Alcuni tra questi rimedi naturali potranno intervenire anche contro lo stress e l’ansia.

Meditazione e Yoga

Dovremmo imparare a meditare. Può sembrare un rimedio insolito, ma la meditazione può rivelarsi un ottimo aiuto per chi soffre di cervicale a causa di stress o ansie, proprio perché spesso il nostro corpo ci trasmette segnali di qualcosa che non va dentro di noi: il nostro organismo ci invia un dolore cronico (come può essere la cervicale, per esempio) quando non possiede più energie per compensare e far fronte ai problemi meccanici. Sono tantissimi i benefici che la meditazione può portare al nostro benessere, anche a livello muscolare, e anche lo yoga è una disciplina che partecipa allo sviluppo personale nelle sue diverse sfaccettature: fisica, spirituale e psicologica.

Camomilla

Tra le cure naturali, un ruolo importante viene svolto dalla camomilla, il comunissimo fiore che somiglia alla margherita. La camomilla possiede proprietà antispasmodiche, che permettono ai muscoli di rilassarsi, e antinfiammatorie. La camomilla svolge anche un’azione antidolorifica, e per questo motivo può rivelarsi un ottimo alleato in caso di mal di testa, sciatica, e il dolore cervicale. Possiamo utilizzarla sia sotto forma di tisane oppure preparare degli impacchi di camomilla. Ottimi per massaggiare la parte dolente sono gli oli essenziali: l’olio essenziale di camomilla blu.

Impacchi di Zenzero

Lo Zenzero, antinfiammatorio, analgesico, tonico, antiemetico, stimolante, digestivo, antibiotico naturale, può rivelarsi un ottimo rimedio naturale in caso di cervicalgia. Possiamo infatti preparare degli impacchi di zenzero, proprio grazie alle sue proprietà rubefacenti. Una volta portata ad ebollizione un po’ d’acqua in un pentolino, disponiamo 100, 150 gr di radice di zenzero in una garzina di cotone. Lasciamola sbollire per circa 5 minuti. Otterremo un’acqua di zenzero, che deve rimanere non bollente ma molto calda. Possiamo immergerci una pezza di cotone, strizzarlo bene, applicarlo sul collo, e ripetere l’applicazione non appena la pezza perde il suo calore. Questi impacchi dovrebbero durare circa mezz’ora. Possiamo ripeterli più volte, a seconda del nostro bisogno e del nostro dolore da cervicale.

Curcuma

Questa straordinaria spezia color oro è un potente antinfiammatorio naturale: possiamo aggiungere la curcuma nelle nostre pietanze a tavola oppure sotto forma di infuso.

Un ottimo rimedio naturale è anche il Ribes Nero, un vero e proprio antinfiammatorio naturale, che stimola le ghiandole surrenali in modo che queste rilascino sostanze antinfiammatorie e antiallergiche. Il Ribes Nero è sconsigliato a chi soffre di ipertensione arteriosa e non è da utilizzare in caso di gravidanza o allattamento. Inoltre, si consiglia di consultare sempre un medico prima di assumerlo perché può interferire con altri farmaci e può essere causa di reazioni allergiche.

 Tisane

Poiché la tensione, le preoccupazioni e lo stress non possono che accentuare, o addirittura provocare, il dolore da cervicale, possiamo intervenire con tisane rilassanti e ansiolitiche. Vediamole alcune:

  • camomilla, come abbiamo visto, grazie alle sue proprietà ansiolitiche e sedative
  • valeriana, che possiede proprietà anti convulsive, ipnotiche e sedative del sistema nervoso centrale. Grazie alle proprietà sedative naturali che mitigano gli effetti a lungo termine di stress e sostanze stimolanti, la valeriana è una tisana molto utile in caso di cervicale causata da questi motivi
  • tiglio, che svolge un’azione ansiolitica e rilassante
  • melissa che ha proprietà sedative e antispastiche.
    Miscela di oli essenziali antinfiammatori

    Si può usare una particolare miscela di oli essenziali da spalmare delicatamente sulla zona, composta da:

    > 5 gocce di olio essenziale di basilico

    > 10 gocce di olio essenziale di rosmarino

    > 2 gocce di olio essenziale di lavanda

    > da diluire in 30 ml di olio vegetale.

    Si stende una piccola quantità di olio sulla parte posteriore del collo e sulle spalle, dove si avverte maggior dolore, e si massaggia delicatamente fino ad assorbimento.

    Spalma una fascia di lino o di cotone leggermente riscaldata sulla zona e mantenere per qualche minuto, fino a quando resta calda, permettendo così agli oli di assorbirsi lentamente.

    Usare un cuscino di semi di nocciolo da mantenere sulla parte posteriore del collo: si scalda in forno e si posa sulla zona cervicale. Si mantiene fino a quando resta caldo.I semi di nocciolo hanno la capacità di rilasciare calore e assorbire umidità e freddo.